A Tipicità 2019 viene introdotta una nuova forma di intrattenimento educativo, ospiti speciali Paolo Mieli e Barbara Serra

FERMO – A Tipicità 2019 in programma a Fermo dal 9 all’11 marzo per la ventisettesima edizione della kermesse, uno spazio concettuale del tutto innovativo. Al centro della scena, ancora una volta le magnifiche produzioni d’eccellenza marchigiane, ma con uno sguardo rivolto ai nuovi scenari delle realtà locali in una dimensione globale.
In questo senso, a Tipicità debutta “Grembo”, un format di edutainment (intrattenimento educativo) nel quale il direttore artistico Marco Ardemagni intervista in dinamici “faccia a faccia” di 45 minuti personaggi illustri, scienziati, economisti e giornalisti per tracciare le linee del futuro buono. A Grembo parleremo con Antonio Pascale al ritmo di “viva l’innovazione, viva il futuro”. Con Paolo Mieli capiremo perché “gli uomini non hanno alcuna idea della storia che stanno producendo”.
Sarà il direttore dell’Istituto Bruno Leoni, Alberto Mingardi a spiegarci perché il neoliberismo in realtà è una rarità in molti Paesi occidentali. Da un distinto osservatorio economico, Fausto Panunzi proverà a condurci oltre le contraddizioni del dibattito economico “a livello popolare”, per immaginare scenari futuri che possano conciliare sviluppo e crescita con un’equa distribuzione delle risorse.
Rapporto tra scacchiere internazionale e localismi al centro dell’incontro con la giornalista Barbara Serra, direttamente dalla redazione di Al Jazeera di Londra. Con il professor Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute GSSI, Marco Ardemagni proverà ad indicare il ruolo della scienza e della ricerca nel disegnare il nostro futuro.
Tipicità è frutto del lavoro di squadra di una compagine pubblico-privata guidata dal Comune di Fermo, con UBI Banca nel ruolo di project partner e con la collaborazione della Regione Marche, delle Università di Ancona, Camerino e Macerata insieme a una nutrita squadra di enti locali di tutta la regione.
Informazioni: 0734 277893, segreteria@tipicita.it, www.tipicita.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *