Crisi Astaldi, le Marche e l’Umbria chiedono al governo procedura straordinaria per sostenere imprese

ROMA – I presidenti delle Regioni Umbria e Marche, Catiuscia Marini e Luca Ceriscioli, in una lettera congiunta al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ed ai Ministri per le infrastrutture, Danilo Toninelli, dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, ed al presidente di Anas, Claudio Andrea Gemme, hanno chiesto di attivare una procedura straordinaria a sostegno delle numerose imprese del territorio umbro-marchigiano coinvolte nella crisi Astaldi, con rischio di continuità aziendale. I crediti ammontano a circa 40 milioni di euro, con evidenti ripercussioni sull’intera rete economica locale, già compromessa dal sisma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *