3mila studenti ad Ancona e 2mila a Senigallia per cambiare il futuro della Terra

ANCONA – Almeno 3.000 ragazzi hanno partecipato ad ancona allo sciopero globale per il clima, “Fridays for future”. Un serpentone di folla si è snodato dal Monumento ai Caduti nella zona del Passetto fino a piazza Roma, esibendo cartelli con scritte come “Non c’è un pianeta B” e “Ancona for change”. Con i giovani hanno sfilato, senza bandiere, anche i sindacati Cgil, Cisl e Uil che hanno aderito alla manifestazione. Un presidio di manifestanti ha atteso il ministro Bussetti presso la sede dell’Università Politecnica delle Marche dove il rappresentante del Governo ha partecipato all’inaugurazione dell’anno accademico insieme al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Migliaia gli studenti scesi in piazza in altri centri delle Marche: mille a Macerata, 2.000 a Senigallia, oltre mille a Pesaro, dove con loro ha sfilato con la fascia tricolore e il volto dipinto di verde il sindaco Matteo Ricci.

foto: Fridays for Future Macerata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *