Tipicità in Blu, Giacobbo e Ardemagni ospiti speciali della rassegna dedicata alle specialità marittime

ANCONA – Presentato ieri, nei locali del Mercato Ittico all’ingrosso di Ancona, tutto il programma della sesta edizione di Tipicità in blu. Svelati i nomi dei personaggi che animeranno il “fine settimana in blu”, con un racconto sui “misteri degli abissi”, di Alessandro Giacobbo, e lo “spettacolo della pesca”, di Marco Ardemagni.
Le degustazioni con i pescatori, la regata gastronomica sailing chef, il salone del vino “il Conero nel calice”, i menù in blu e gli aperiblu, la minicrociera dal Mandracchio alla baia di Portonovo, sono i piatti forti di un’edizione che offre tanti spunti anche su nautica, cantieristica e mondo della pesca.
Angelo Serri, direttore di Tipicità, ha sottolineato la dimensione di crescita blu (blue growth) del capoluogo, “una città – ha detto – che ha tutti i requisiti per proporsi come punto di riferimento e d’incontro tra i settori marittimi: dal comparto pesce nel suo complesso, compresa la peculiare gastronomia marinara, alla corretta gestione del mare, dalla cantieristica alle relazioni internazionali tra le due sponde dell’Adriatico, dagli sport nautici alla crocieristica. E molto altro”.
Pierpaolo Sediari, vicesindaco del Comune di Ancona, ente promotore dell’evento, ha sottolineato che “per una città millenaria come Ancona, legata al mare fin dalle sue origini, inserire in un unico contenitore tutte le attività che ruotano attorno al mare, esprimendo sempre nuove potenzialità, è una scelta strategica e indifferibile. Quella del 2019 si presenta come un’edizione aggiornata, forte del supporto di un ente importante come la Camera di Commercio delle Marche che fornisce un contributo fondamentale, dando concretezza all’iniziativa grazie allo stretto coinvolgimento di settori imprenditoriali come ad esempio quello della cantieristica”.
“Il senso della nostra presenza – ha sottolineato Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio delle Marche, eletto nei giorni scorsi in Montenegro presidente del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio – è quello di sviluppare la dimensione produttiva all’interno di questo contesto di Tipicità in blu. Blue economy non è solo una parola, ma identifica un mondo e un complesso di attività di grande peso economico che va portato a regime e che va nella direzione di creare sempre maggiori opportunità di lavoro”.
Conto alla rovescia, dunque, per l’avvio di Tipicità in blu, che aprirà i battenti alla Mole vanvitelliana giovedì prossimo 16 maggio alle 11 con la conferenza inaugurale, e che non mancherà di “contaminare” tutta l’area portuale per quattro giorni, entrando anche nel cuore della città con il circuito “menu in blu”. Tutte le info sul sito www.tipicitainblu.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *