Morto il regista Alessandro Valori per un malore improvviso

RECANATI (MC) – Un malore improvviso in un ristorante di Recanati. È stato probabilmente un infarto a stroncare la vita del regista maceratese Alessandro Valori, 54 anni, mentre era a cena con due sceneggiatori di Hollywood e amici. Nemmeno il tentativo di un medico presente in sala è stato in grado di rianimarlo. Lascia la sua compagna Carmen, suo figlio diciassettenne e i fratelli Federico e Alfonso.
Nato nel 1965 a Macerata, Valori ha cominciato a lavorare nel cinema nel 1984 come assistente alla regia di Lina Wertmuller, collaborando poi, nel 1986, con Paolo e Vittorio Taviani. Nel 1991 ha co-sceneggiato ‘Le città di Giacomo Leopardi’ (un film tv in 4 puntate per la Rai). Nel 1991 ha fondato la società di produzione Notorius e ha diretto vari video musicali. Nel 2001 ha curato la regia del backstage del film di Marco Bellocchio ‘L’ora di religione’ e ha lavorato come primo aiuto regista di Sabina Guzzanti in ‘Bimba’. Nel 2003 l’esordio alla regia con ‘Radio West’. Nel 2008 è uscito ‘Chi nasce tondo…’ con Valerio Mastandrea e Sandra Milo. Nel 2016 ‘Come saltano i pesci’, nel 2017 ‘Tiro libero’ (2017).

foto copertina: Mosè Ambrosi.

Link all’intervista di Alessandro Valori per il film Tiro Libero di Donatella Rosetti: http://www.marchetoday.it/?p=11914.

Donatella Rosetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *