Al via il restyling della stazione di Porto San Giorgio

PORTO SAN GIORGIO (FM) – Questa mattina è avvenuto l’incontro tra i vertici della Direzione Territoriale di Ancona della Rete Ferroviaria Italiana e l’amministrazione comunale per visionare i lavori in completamento in piazza Matteotti. E’ stato chiesto alle Ferrovie un intervento di riqualificazione della facciata della stazione, parte integrante dell’area ed elemento di rilievo architettonico sul lato est.

Rfi, rappresentato dall’ingegnere Paolo Stendella e dall’architetto Paolo Monaco, ha dimostrato la propria disponibilità a sostenere un intervento sulla scalinata frontale e sulla fontana per andare incontro alle richieste del sindaco Nicola Loira di coerenza col nuovo decoro che la zona sta assumendo. Rfi però deve valutare modi e termini di compartecipazione alla realizzazione di un arredo suggestivo per un tratto del muro perimetrale della stazione.

L’assessore al commercio e alle attività produttive, Catia Ciabattoni, che ha favorito l’incontro tra le parti, ha chiesto di valutare l’ipotesi di abbellire i sottopassi carrabili e pedonali (tra cui quello di collegamento con piazza Mentana) favorendo interventi di “street art”, sulla scia di quelli realizzati al mercato coperto e che si notano in alcune delle principali città italiane. Le Ferrovie si sono espresse favorevolmente aggiungendo la volontà di concordare con l’amministrazione un contributo economico.

Loira ha infine sottoposto la questione dell’abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso alla stazione e ai treni: come precedentemente richiesto dall’associazione “Zerogradinipertutti”, ha rappresentato gli interventi che sono stati effettuati in città e il criterio che ha ispirato la realizzazione delle opere pubbliche, da bambinopoli, alla ciclopedonale di vialel Cavallotti fino alle ex Canossiane. Le Ferrovie hanno accolto favorevolmente questa proposta, sostenendo che nei loro programmi ci sono interventi in favore della piena accessibilità e della massima frequentazione in sicurezza degli spazi ferroviari.

Il sindaco ha valutato l’incontro come un “proficuo confronto caratterizzato dalla massima disponibilità delle parti. Ne seguiranno altri per favorire l’esecuzione di opere per alcune delle quali è necessario il parere della Soprintendenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *