Enorme corteo a Fermo per ricordare la morte di Emmanuel

FERMO – Oltre un migliaio di persone da tutte le Marche ha partecipato a Fermo alla manifestazione antirazzista organizzata dal Comitato 5 luglio e da un centinaio di associazioni, movimenti e sigle sindacali per ricordare Emmanuel Chidi Nnamdi, il migrante nigeriano ucciso il 5 luglio di un anno fa dall’ultrà Amedeo Mancini, solo per aver difeso la propria moglie, Chyniere, da insulti razzisti.

Uno striscione del Comitato 5 luglio ha aperto il corteo partito da piazza Dante. Alla fine ha deposto una targa e un mazzo di fiori nel luogo in cui Emmanuel è caduto. L’attore Neri Marcorè ha fatto poi un intervento in piazza del Popolo, nella quale hanno suonato alcuni gruppi musicali. Proprio ieri la salma di Emmanuel è stata rimpatriata in Nigeria, come era desiderio della vedova Chyniere, non presente alla manifestazione.

Foto: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *