“Santa Rita mi ha detto di ucciderla”, perizia psichiatrica per il nipote dell’anziana uccisa in Ascoli

ASCOLI PICENO – È probabile che Virgilio Cataldi, 40 anni, responsabile dell’omicidio della zia Irma Giorgi, 70 anni, con la quale conviveva, sia sottoposto ad una perizia psichiatrica per comprendere se al momento del fatto fosse capace di intendere e di volere. L’uomo ha seri problemi di salute psichica ed era in cura nel Centro di Salute Mentale dell’Asur. Ora si trova nel carcere di Marino del Tronto, dopo aver confessato di aver assassinato l’anziana con una coltellata alla gola nella casa a Fonte di Campo, nei dintorni di Ascoli. Nella confessione il quarantenne ha fornito il motivo del suo atto criminale: “Santa Rita mi ha detto di ucciderla”. La sua famiglia ha chiesto riservatezza e si è affidata alla difesa dell’avvocato Silvio Venieri. Cataldi è in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che non è stata ancora stabilita, l’accusa che gli contesta il sostituto procuratore di Ascoli Mara Flaiani è di omicidio volontario. Il personale di sorveglianza e sanitario della casa circondariale lo tiene sotto controllo.

Foto: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *