Giornata Mondiale della Filosofia, Macerata diventa un simposio filosofico

MACERATA – Giovedì 16 novembre Macerata celebra con l’Unesco la Giornata Mondiale della Filosofia. Il Comune, in collaborazione con Unimc, la Società Filosofia Italiana sezione di Macerata e la Scuola Popolare di Filosofia, ha preparato per il 16 novembre un “menù filosofico” completo: dalla mattina alla tarda serata una serie di incontri ed eventi dedicati alla filosofia si snoderanno in tanti luoghi della città, per coinvolgere grandi e bambini.

“Macerata Filosofa è un nuovo appuntamento culturale che ha l’ambizione di diventare festival per contaminare gli spazi della città con il pensiero libero e creativo, grazie alla collaborazione di tante realtà culturali”, afferma l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde, “È un’esperienza che coinvolge tutti, grandi e bambini, e rafforza la nostra capacità di comprendere ciò che è diverso per vivere insieme”.

Dal 2005, ogni terzo giovedì del mese di novembre è dedicato dall’Unesco alla filosofia, per la sua capacità di “incoraggiare il pensiero critico ed indipendente, lavorare per una migliore comprensione del mondo e promuovere la tolleranza e la pace”. Da quest’anno anche Macerata, candidata a Capitale italiana della Cultura 2020, vuole dare il suo contributo a questa giornata speciale. La città ha dalla sua un’intensa vocazione filosofica: l’Università di Macerata ha un ottimo centro di studi filosofici con la Sezione di Filosofia e Scienze umane del Dipartimento di Studi Umanistici, inoltre la sede locale della SFI – Società Filosofica Italiana  si occupa di formazione nel campo della didattica,  e da anni cresce la Scuola Popolare di Filosofia, una bella realtà molto partecipata che arricchisce la vita cittadina con le sue lezioni e pratiche filosofiche da quest’anno in collaborazione con la Biblioteca comunale Mozzi – Borgetti dove si tengono gli incontri del giovedì sera.

Macerata Filosofa 2017 è stata pensata per tutte le età e concentra in un’unica giornata una felice sintesi di tante esperienze filosofiche che già da tempo “abitano” la città, coinvolgendo anche la scuola primaria e alcuni locali del centro storico.

Il programma della giornata prevede alle 10 alla Scuola Primaria “E. De Amicis” e l’I.C. “Mestica” “L’ora di filosofia, esperienze di dialogo socratico nella scuola primaria presso”  a cura di Pamela Grisei, Andrea Ferroni e Maria Luisa Mandolesi e alle 13 “Che cosa si mangia e si beve nel Simposio di Platone, a pranzo col filosofo Maurizio Migliori” in collaborazione con il Ristorante Di Gusto. Nel pomeriggio alle 16 alla Galleria degli Antichi forni presentazione del volume  “Per la rinascita del pensiero critico: il contributo degli antichi” a cura di Francesca Eustacchi, Arianna Fermani, Giulio Lucchetta, Maurizio Migliori e Linda Napolitano.  Interverranno Donatella Pagliacci, Arianna Fermani, Francesca Eustacchi mentre alle 18 “La filosofia che abita la città”, incontro con Arianna Fermani, Andrea Ferroni, Paolo Giordani, Loredana Lattanzi, Roberto Mancini, Stefania Monteverde, a seguire  da HAB, in via Gramsci,  Aperitivo filosofico.

Ultimo appuntamento della giornata alle 21.15 alla Biblioteca Mozzi Borgetti con “Stoici o epicurei” lezione a più voci a cura della Scuola Popolare di Filosofia.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito a eccezione del “Pranzo col filosofo” (per il quale la prenotazione è obbligatoria allo 0733 472922) e dell’aperitivo filosofico.

Per contatti telefonare a 0733 256383 o inviare e-mail a sfimacerata@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *