Macerata entra nella top ten finale per candidarsi a Capitale Italiana della Cultura 2020

MACERATA – Macerata è nella top ten delle città candidate a Capitale Italiana della Cultura 2020. Il Mibact ha pubblicato l’elenco delle dieci città finaliste per il titolo che sarà proclamato dalla giuria presieduta da Stefano Baia Curioni dopo la fase di valutazione dei progetti finalisti. Grande soddisfazione del sindaco Romano Carancini: “È una grande soddisfazione per tutta la città ma io dico soprattutto per il nostro territorio maceratese, per la nostra gente e per la nostra Regione. È uno di quei momenti che valgono un intero mandato perché la scelta della Commissione Mibact riconosce il valore del lavoro. Ora insieme, tutti insieme, ad inseguire il futuro, a correre verso il sogno che diviene realtà”. Insieme a Macerata ci sono Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso che superano le altre 21 città concorrenti. “L’essere tra le finaliste premia lo sforzo e il lavoro compiuto in questi anni per la valorizzazione delle risorse culturali della città, per la crescita della vocazione turistica, e la sinergia con il territorio”, dice l’assessore alla cultura Stefania Monteverde, “È un riconoscimento per tutta la Marca Maceratese e per le Marche intere. Ora si lavora insieme con entusiasmo per Macerata Estroversa”.

I comuni finalisti saranno invitati dalla Giuria a un incontro di presentazione pubblica e di approfondimento dei rispettivi progetti per la valutazione finale da cui scaturirà la proclamazione della città insignita del titolo di “Capitale Italiana della Cultura” per l’anno 2020, titolo che sarà poi conferito dal Consiglio dei Ministri il 16 febbraio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *