Sequestrata carne suina non tracciata in un laboratorio dove si lavorava in nero

PESARO – I carabinieri dell’ispettorato territoriale del lavoro di Pesaro Urbino, insieme ai colleghi del Nas e del comando compagnia per il contrasto al lavoro sommerso e per la tutela della salute hanno scoperto e sequestrato 17 kg di carne suina non tracciata in un laboratorio privo di autorizzazione sanitaria, dove operavano tre lavoratori in nero. L’attività è stata sospesa con una sanzione di 3.500 euro per omessa rintracciabilità della carne suina ed omessa procedura di autocontrollo HACCP, mentre le indagini sono proseguite per individuare il punto vendita. Tornati nel laboratorio per completare il sequestro, i carabinieri lo hanno trovato ancora in attività nonostante la sospensione. Per questo il titolare è stato deferito alla Procura di Pesaro. Nella seconda visita al laboratorio sono stati sequestrati 18 suini congelati interi, salumi vari e altri 12 suini non congelati per un valore di 35 mila euro con un’ulteriore contravvenzione di 17 mila euro tra violazioni sanitarie e lavoro nero.

Foto: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *