Protesta in Ancona contro la privatizzazione della sanità

ANCONA – Doppia manifestazione oggi davanti a Palazzo Leopardi, sede dell’aula consiliare dell’Assemblea legislativa, contro la pdl n. 145 sulle sperimentazioni gestionali in sanità. Da una parte vari esponenti del centrodestra con bandiere e striscioni, tra cui Daniele Berardinelli (Fi) e Luca Paolini (Lega). Dall’altra striscioni e cartelle ma senza bandiere: tra la gente alcuni sindaci come Francesco Baldelli, primo cittadino di Pergola e vice presidente dell’Anci, Forum della sanità pubblica, rappresentanti dei sindacati, esponenti politici, i candidati sindaci di Ancona Francesco Rubini (Altra idea di città, area della sinistra), e Daniela Diomedi (M5s). Accomunati dalla contrarietà alla pdl, accusata di “privatizzare” la sanità, i due presidi non si sono uniti per la presenza delle bandiere dalla parte del centrodestra. Nel piazzale sono partiti slogan come “basta con l’algoritmo” e inviti al presidente della Regione Marche e assessore alla Sanità Ceriscioli a dimettersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *