Minaccia i carabinieri con un coltello e gli intima di sparargli

JESI (AN) – Dopo aver bevuto un cocktail di farmaci ed alcool con l’intento di suicidarsi, un 35enne di Jesi ha aspettato l’arrivo dei carabinieri davanti al portone di casa e poi, armato di un grosso coltello, li ha istigati a sparargli, minacciandoli che avrebbe fatto peggio. La madre e la sorella erano barricate in casa a poca distanza dal parente. I carabinieri sono stati chiamati dall’aspirante suicida che li ha subito avvertiti che stava “dando di matto”. A seguito di una negoziazione lunga mezz’ora, i militari sono riusciti a calmarlo e a farsi consegnare il coltello. Il giovane è andato al pronto soccorso per farsi visitare. Il movente del suicidio era la separazione dalla moglie, successa due anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *