Pericolosa banda di pusher presa nell’Ascolano

ASCOLI – Una pericolosa organizzazione, composta prevalentemente da cittadini tunisini, riforniva di eroina il mercato della riviera adriatica della provincia ascolana. E’ stata sgominata dalla polizia di Stato al termine di lunghe indagini durate oltre un anno coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno. Dall’indagine è emerso che i pusher tunisini facevano proseliti tra giovani tossicodipendenti italiani, inducendoli a condotte di spaccio dietro la promessa di consegna dello stupefacente a loro necessario: l’alta assuefazione e dipendenza alla droga obbligava le giovani vittime a ripetute e continue cessioni di dosi ad altri tossicodipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *