Asur Marche, ridotta corruzione del 50%

ANCONA – Nella terza Giornata della trasparenza il direttore amministrativo dell’Asur Marche Pierluigi Gigliucci ha presentato ad Ancona il Piano per la Prevenzione della Corruzione 2017-2019, illustrato in dettaglio dalla dirigente Cristina Omenetti. Pare che il Piano si sia rivelato efficace, dato che il rischio di corruzione e le condotte oggetto di provvedimenti disciplinari si sono dimezzati dalla sua adozione. Grazie anche alle nuove normative nazionali, come quella sul codice degli appalti, che l’Anac ha reso più precisa.

“L’Asur ha attenzionato le aree critiche per definizione: gli acquisti di beni e servizi; il personale, con una selezione più attenta , le procedure concentrate in un unico punto del sistema e la rotazione; i contratti con i privati convenzionati.”, ha spiegato Gigliucci.

Foto: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *