Marche, tasso di disoccupazione sale all’11,5% secondo Cgil

ANCONA – Nei primi tre mesi del 2017 nelle Marche il numero degli occupati è sceso a 604 mila unità: 5 mila occupati in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con un calo dello 0,9%, in controtendenza rispetto al dato nazionale. Lo rende noto l’ultima rilevazione dell’Ires Cgil Marche. La flessione interessa il lavoro autonomo ma anche quello dipendente (-0,3%), nell’ambito del quale sono colpiti soprattutto gli uomini (-2,5%). Ci sono invece più lavoratrici dipendenti (+2,3%). Dal 2010 ad oggi le Marche hanno perduto complessivamente 40 mila posti di lavoro: 24 mila di lavoratori dipendenti.
Sempre secondo l’Ires Cgil il tasso di disoccupazione sale all’11,5%: un valore record mai raggiunto nel primo trimestre dell’anno e di poco inferiore al dato nazionale. Particolarmente allarmante il dato della disoccupazione femminile che balza al 14,3%: un valore superiore anche al dato nazionale (13,3%).

Foto: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *